Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Coronavirus – COVID 19: Informazioni per i connazionali in Polonia e relative alle possibilità di rientro in Italia

Data:

20/10/2021


Coronavirus – COVID 19: Informazioni per i connazionali in Polonia e relative alle possibilità di rientro in Italia

Agg.to 20/10/2021

Si prega di cliccare sui seguenti punti per maggiori informazioni relative alle singole questioni di interesse:

1)  Ingresso in Polonia, quarantena e transiti (aggiornato con le misure rese note dalle Autorità polacche in data 17.12.2020 e successivamente prorogate; con le modifiche entrate in vigore il 23.01.2021; con le nuove misure in vigore dal 30.03.2021; con gli aggiornamenti successivi relativi all'obbligo di quarantena - salvo alcune eccezioni - per gli arrivi da tutti i Paesi Extra UE/Schengen/SEE-EFTA).
La Farnesina evidenzia che, da gennaio 2020, perdura in tutto il mondo l’emergenza sanitaria causata da COVID-19. Tutti coloro che intendano recarsi all’estero, indipendentemente dalla destinazione e dalle motivazioni del viaggio, devono considerare che qualsiasi spostamento, in questo periodo, può comportare un rischio di carattere sanitario. In particolare, nel caso in cui sia necessario sottoporsi a test molecolare o antigenico per l’ingresso in Italia o per il rientro nel nostro Paese da una destinazione estera, si rammenta che i viaggiatori devono prendere in considerazione la possibilità che il test dia un risultato positivo. In questo caso, non è possibile viaggiare con mezzi commerciali e si è soggetti alle procedure di quarantena e contenimento previste dal Paese in cui ci si trova. Tali procedure interessano, con alcune possibili differenze dovute alle diverse normative locali, anche i cosiddetti “contatti” con il soggetto positivo, che sono ugualmente sottoposti a quarantena/isolamento dalle autorità locali del Paese in cui ci si trova e che, a tutela della salute pubblica, potranno far rientro in Italia al termine del periodo di isolamento previsto. Si raccomanda, pertanto, di pianificare con massima attenzione ogni aspetto del viaggio, contemplando anche la possibilità di dover trascorrere un periodo aggiuntivo all’estero, nonché di dotarsi di un’assicurazione sanitaria che copra anche i rischi connessi a COVID-19.

2) Rientro in Italia (aggiornato in base all'Ordinanza del Ministro della Salute del 28 agosto2021). Si ricorda che è disponibile all'indirizzo: https://infocovid.viaggiaresicuri.it/  un questionario interattivo per verificare la normativa italiana in vigore in merito agli spostamenti da/per l’estero.

3) Misure in risposta all'emergenza COVID 19 adottate dalle Autorità polacche (aggiornato con le ultime misure rese note dalle Autorità polacche, relative al programma di riaperture realizzato nei mesi di maggio e giugno 2021).

4) Piano di vaccinazione contro il COVID 19 ed informazioni utili per gli italiani residenti in Polonia

5) Altre informazioni utili sul territorio polacco

6) Servizi consolari erogati dall'Ambasciata d'Italia durante l'emergenza COVID 19

Ciò premesso, si continua a raccomandare vivamente di attenersi alle raccomandazioni delle Autorità polacche e del nostro Ministero della Salute, adottando le seguenti misure di protezione personale finalizzare a contenere il diffondersi del virus:

1) lavarsi spesso le mani con acqua e sapone o con soluzioni a base di alcol per eliminare il virus dalle mani;

2) evitare contatti ravvicinati – almeno un metro – dalle altre persone e mantenere una certa distanza – almeno due metri – dalle persone quando tossiscono o starnutiscono o se hanno la febbre, perché il virus è contenuto nelle goccioline di saliva e può essere trasmesso col respiro a distanza ravvicinata;

3) evitare di toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

4) evitare luoghi affollati;

5) evitare le strette di mano e gli abbracci fino a quando l’emergenza non sarà finita;

6) coprire bocca e naso con fazzoletti monouso quando si starnutisce o tossisce. Altrimenti usare la piega del gomito;

7) se si hanno sintomi simili all’influenza restare a casa, non recarsi al pronto soccorso o presso gli studi medici, ma contattare l’infolinea dedicata messa a disposizione dalle Autorità sanitarie polacche, raggiungibile al numero 800 190 590.

Si ricorda infine che tutti gli aggiornamenti sull'evoluzione della situazione in Italia sono riportati sul sito web del Ministero della Salute www.salute.gov.it, che si invita a consultare costantemente, unitamente allo specifico focus per i viaggiatori pubblicato dall'Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale (http://www.viaggiaresicuri.it/documenti/FOCUS%20CORONAVIRUS.pdf)

 

 


492