Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Regione Warmia-Mazury: Zona Economica Speciale

Data:

13/01/2012


Regione Warmia-Mazury: Zona Economica Speciale

Secondo quanto comunicato da rappresentanti della Z.E.S. Warmia-Mazury vengono di seguito riportate le informazioni principali relative alla possibilità di agevolazioni fiscali per gli eventuali investitori interessati ad avviare o sviluppare le proprie attività all’interno di tale area.

REQUISITI PER OTTENERE BENEFICI PUBBLICI ALL’ INTERNO DELLA ZONA ECONOMICA SPECIALE

Gli imprenditori che otterranno il permesso di sviluppare business all’interno di tale zona potranno beneficiare di aiuti pubblici come segue:

  • Agevolazioni fino al 50% delle spese relative all’investimento o fino al 50% di quelle sostenute durante i primi due anni per l’assunzione di nuovo personale in caso di imprese oltre la piccola-media dimensione.
  • Agevolazioni fino al 60% delle spese relative all’investimento o fino al 60% di quelle sostenute durante i primi due anni per l’ assunzione di nuovo personale in caso di medie imprese (esclusivamente per quelle che operano nel settore dei trasporti).
  • Agevolazioni fino al 70% delle spese relative all’investimento o fino al 70% di quelle sostenute durante i primi due anni per l’assunzione di nuovo personale in caso di piccole imprese (esclusivamente per quelle che operano nel settore dei trasporti).

L’agevolazione principale consiste nell’esenzione dalla tassazione sul reddito. L’utilizzo degli aiuti pubblici grazie alla conduzione di attività all’interno della Zona Economica Speciale non esclude comunque la possibilità di ottenere altre forme di sussidio.

SPESE QUALIFICABILI RELATIVE AD UN INVESTIMENTO

Le spese che sono qualificabili per l’ottenimento delle agevolazioni sono i costi dell’investimento all’interno della zona, al netto dell’ I.V.A. e dell’ accisa, qualora la deduzione sia prevista da altra norma, durante il periodo di validità del beneficio fiscale. I costi in particolare includono:

  • Il costo d’acquisto per il terreno o per il diritto all’usufrutto perpetuo
  • Il costo d’acquisto o i costi per la produzione del capitale fisso da parte dell’investitore
  • I costi di ampliamento o ammodernamento del capitale fisso esistente
  • I costi relativi a servizi legali (o comunque immateriali) relativi al trasferimento di tecnologie, all’acquisizione di brevetti, licenze, nozioni o competenze tecniche non brevettate.

MODALITA’ DI FUNZIONAMENTO

Agli investitori che operano all’interno della Z.E.S. e che usufruiscono di agevolazioni pubbliche è richiesto di:

  • Ottenere permessi per potere operare all’interno di tale zona
  • Attuare un investimento non inferiore ai 100.000 Euro
  • Condurre l’attività all’ interno della zona per un periodo non inferiore ai 5 anni
  • Mantenere la nuova attività creata durante il periodo stabilito dal permesso.

AL FINE DI OTTENERE I PERMESSI LE PROCEDURE SONO LE SEGUENTI:

  • Inviare una lettera riguardante le intenzioni di investimento (l’investitore)
  • Pubblicare un invito alla negoziazione (lo staff della Z.E.S.)
  • Proporre un’offerta di investimento (l’ investitore)
  • Condurre la procedura d’offerta (lo staff della Z.E.S. e l’ investitore)
  • Accordare il permesso per la conduzione di attività all’interno della zona ( lo staff della Z.E.S. )

CONTENUTI DELLA LETTERA DI INTENTI RELATIVA ALL’INVESTIMENTO

La lettera deve contenere i seguenti punti:

  • Il settore dell attività e un elenco base dei beni che verranno prodotti nella zona
  • Una valutazione delle spese relative all’ investimento
  • Date di inizio e termine del progetto di investimento e dell’ inizio dell’attività vera e propria
  • Una stima relativa al numero di nuovi posti di lavoro
  • L’indicazione dell’area richiesta
  • Richieste quantitative e qualitative per le infrastrutture di base (corrente elettrica, acqua, scarico delle acque reflue, gas naturale, etc.)
  • Un'eventuale stima dei possibili rischi ambientali derivanti dall’investimento.

BENEFICI SUPPLEMENTARI

  • Gli investitori possono usufruire di servizi di consulenza ed assistenza per ogni tipologia di formalità.
  • Su richiesta, il progetto di investimento può essere sorretto da analisi completa.
  • Tutti i lotti destinati alla vendita o all’affitto possono essere modificati a seconda delle esigenze dell’ investitore.
  • I prezzi dei lotti sono negoziabili.
  • La maggior parte delle aree destinate alla vendita sono già fornite delle infrastrutture di base (connessione elettrica, all’impianto idrico, a quello del gas, alla rete telefonica e alle strade di accesso)

ULTERIORI INFORMAZIONI

  • Tutti i lotti all’interno della zona sono destinati a nuove costruzioni
  • L’area di investimento è designata nei piani di sviluppo locale come area di sviluppo industriale.

 

torna al notiziario


252