Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Opportunità di affari nel mezzogiorno della Regione Mazovia

Data:

13/01/2012


Opportunità di affari nel mezzogiorno della Regione Mazovia

S’è svolto il 14 giugno scorso uno study tour organizzato dall’Agenzia per lo Sviluppo della Mazovia, volto a presentare alla comunità diplomatica e imprenditoriale straniera in Polonia le opportunità di affari nel mezzogiorno della Regione (Voivodato) in oggetto.

Dal punto di vista dello sviluppo economico, la Mazovia è un’area caratterizzata da forti squilibri: basti pensare che, se a Varsavia (Capoluogo della Regione) si registra un tasso di disoccupazione del 5,0% (equivalente a quello che gli economisti definiscono “fisiologico”), nella zona di Radom (circa 100 chilometri a sud della Capitale) esso si aggira intorno al 24,2%.
Il Voivodato è comunque una delle aree trainanti dell’economia polacca, tanto che sul suo territorio si produce il 20% del PIL nazionale, percentuale equivalente a poco meno di 40 miliardi di €.
Tuttavia, anche per quanto concerne la produzione di beni e servizi, la Mazovia presenta evidenti squilibri, come dimostra il fatto che più del 60% del PIL regionale è prodotto a Varsavia e nei suoi immediati dintorni.

Quanto alle opportunità d’investimento illustrate durante lo study tour, si segnalano, per ciascun Comune visitato, le principali proposte avanzate dalle Autorità locali:

1) Radom: le prospettive di sviluppo della città (230.000 ab.) sono prevalentemente legate alla presenza della Zona Economica Speciale (ZES), un’area di 60 ha. dove le aziende che avviano una nuova attività godono di agevolazioni e sussidi pubblici che possono arrivare a coprire fino al 60% del costo dell’investimento. Quanto ai principali progetti infrastrutturali, è prevista la costruzione di una superstrada fino a Varsavia, l’ammodernamento della linea ferroviaria che collega Radom alla Capitale e la conversione dell’aeroporto della città da militare a civile/commerciale. Le Autorità Comunali mettono a disposizione dei potenziali investitori terreni ad uso industriale di estensione compresa fra 0,5 e 36 ha.

2) Przytyk: è un piccolo centro a pochi km. di distanza da Radom, specializzato in determinate produzioni agricole, prima fra tutte quella del peperone. Le Autorità Comunali sono interessate a promuovere il relativo settore agro-industriale, sebbene si propongano anche di valorizzare il potenziale turistico della località, realizzandovi strutture ricreative.  

3) Kozienice: ad appena 80 km. a sud-est di Varsavia, Kozienice, situata ai margini dell’omonima foresta, è un centro di 22.500 ab. molto curato negli spazi pubblici e dotato di infrastrutture sportive e ricreative. Vi si osserva un’intensa attività edilizia (in particolare, costruzione di villette in aree residenziali), per la quale le Autorità Comunali sono alla ricerca di ulteriori investimenti. Alla vocazione all’ospitalità (è in progetto il potenziamento dei servizi alla persona e per il tempo libero), si affianca quella industriale (a Kozienice è insediato il più grande stabilimento dell’Esselte – ovverosia del maggior produttore mondiale di articoli per ufficio – in Europa centro-orientale), a proposito della quale si segnalano la messa a disposizione di un terreno green field di 2 ha. e la ricerca di partner per una fabbrica di mobili locale.

4) Pionki: è un Comune di 20.000 ab., situato a circa 100 km. a sud-est di Varsavia e immerso in un’area forestale protetta. Nonostante la sua rilevanza naturalistica, Pionki ha una vocazione industriale, specialmente nel settore chimico, alla quale le Autorità Comunali intendono dare nuovo slancio mettendo a disposizione di potenziali investitori un’area di 300 ha. composta da terreni green field e spazi già dotati di capannoni, magazzini e uffici.

5) Mogielnica: si trova a circa 70 km. da Varsavia, lungo la valle di un fiume, in un’area di colline e foreste. La vita economica del centro ruota intorno agli estesi frutteti (in particolare meleti) che lo circondano. Nei pressi di Mogielnica vi è un impianto per la produzione di succhi di frutta della Emig, una delle principali aziende tedesche nel settore delle bevande analcoliche e dei c.d. soft drinks. Autorità locali e persone private propongono agli investitori eventualmente interessati terreni di dimensioni da 7 a 13 ha.

6) Szydlowiec: nell’area del Comune vi sono lotti di terreno disponibili, facenti parte della Zona Economica Speciale di Starochowice. In quest’ultima sono già presenti stabilimenti delle industrie elettronica e meccanica.

 

torna al notiziario


243