Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Inizio di un'attività economica in Polonia: steps principali [1]

Data:

13/01/2012


Inizio di un'attività economica in Polonia: steps principali [1]

Il principale atto normativo che regola l’attività d’impresa in Polonia è la "Legge sulla Libertà dell’Attività Economica del 2 Luglio 2004”.
Questa definisce le competenze in materia della pubblica amministrazione e regolamenta le fasi iniziali, di sviluppo e di termine di qualsiasi attività d’affari sul territorio polacco.
Gli imprenditori stranieri cittadini dei Paesi della UE e dell’EFTA (European Free Trade Zone) possono intraprendere attività di business secondo le stesse norme che sono applicate agli imprenditori polacchi.
Essi hanno la possibilità di avviare un’attività sulla base di una delle seguenti tipologie:
1 Società in accomandita semplice (limited partnership)
2 Società in accomandita per azioni (limited joint-stock partnership)
3 Società a responsabilità limitata (limited liability company)
4 Società per azioni (joint-stock company)
Possono inoltre aprire attività sotto forma di succursali (branch office) e di uffici di rappresentanza (representative office).  

Gli steps da seguire per avviare un’attività nel Paese sono i seguenti:  

1. Scelta della forma legale dell’attività: una di quelle citate più sopra.  
2. Apertura di un ufficio nel territorio polacco.  
3. Registrazione presso l’Ufficio di Statistica (Urząd Statystyczny) entro 14 giorni dalla data di inizio dell’attività per ottenere il numero d’identificazione (REGON), che equivale all’iscrizione nel registro telematico dei soggetti economici.  
4. Apertura di un conto bancario polacco, il cui numero dev’essere successivamente presentato all’Ufficio delle Entrate (Urząd Skarbowy).  
5. Registrazione presso l’Ufficio delle Entrate e ottenimento, generalmente entro 30 giorni, del codice (NIP) per effettuare il pagamento delle tasse.  
6. Iscrizione presso il Registro Nazionale Giudiziario (Krajowy Rejestr Sądowy): avviene generalmente in 3-4 settimane e dev’essere effettuata presso il tribunale locale del distretto in cui si trova l’ufficio dell’azienda (informazioni relative agli indirizzi delle sezioni distaccate del Tribunale Nazionale per il registro possono essere consultate alla pagina web: www.ms.gov.pl)  
7. Registrazione presso l’Ufficio per la Sicurezza Sociale (Zaklad Ubezpieczen Spolecznych) entro sette giorni dall’inizio dell’attività.  
8. Comunicazione all’Ispettorato del Lavoro (Panstwowa Inspekcja Pracy) e all’Ispettorato Sanitario (Glowny Inspektorat Sanitarny)  dell’eventuale assunzione di uno o più lavoratori dipendenti.  
9. Richiesta di eventuali licenze o permessi a seconda del tipo di beni che si vogliono produrre o commerciare, in base a quanto previsto dalla Legge sulla Libertà dell’Attività Economica.  
10. Richiesta di eventuali permessi di costruzione in caso di realizzazione di nuove strutture e/o di ristrutturazione di stabili già esistenti.

 

[1] Tratto dallo studio del dicembre 2006 “How to do business. Investors guide. Poland”,  pubblicato sul sito internet della Agenzia Polacca per l’Informazione e gli Investimenti Esteri (PAIiIZ).

 

indietro


242